Formwerkz Architects e il giardino verticale

Lo studio Formwerkz Architects ha progettato la Maximum Garden House, un giardino verticale nato dall’esigenza di tenere sott’occhio i propri figli senza però essere invadenti e trovarsi nello stesso ambiente domestico. La soluzione è quindi quella di creare ambienti ad altezze diverse, con volumi sistemati su piani differenti. Il giardino nasce all’interno di una nicchia che corre lungo il muro anteriore della casa, abbracciando l’edificio e salendo verso l’alto. La facciata svolge la funzione di vero e proprio schermo che garantisce privacy, i diversi ripiani sono perfetti per ospitare piante e fiori in vaso, l’impianto di irrigazione è costituito da un unica tubazione che corre sull'ultima mensola in alto.  Infine, il tetto spiovente richiama le naturali pendenze del terreno.

“Abbiamo immaginato che il piano inclinato invogliasse al sedersi, allo sdraiarsi o a sentirsi comunque a proprio agio, guardando nella stessa direzione e nello stesso momento, come se ci si trovasse in un parco”


 

Articoli a tema

Iscriviti alla newsletter